Connect with us

EDITORIALE

Concorrenza spietata? Niente paura, la Ternana é forte e ben costruita

Published

on

Premessa doverosa: i voti attribuiti al mercato, in ogni caso espressione di valutazioni soggettive ed opinabili, non sempre e non necessariamente collimano con quelli riferiti allo spessore dell’organico e quindi alle aspettative da coltivare. Anche perché bisogna tenere conto delle annate precedenti (chi siamo, chi eravamo, da dove veniamo). Insomma, una squadra retrocessa dalla A pur perdendo qualche pezzo pregiato (Benevento, Crotone ma anche Parma) conserva una intelaiatura nettamente superiore ad una promossa dalla C e rinforzatasi radicalmente. E allora? E allora il giudizio lusinghiero riservato dalla “Gazzetta dello Sport” al mercato rossoverde (voto 8, terzo migliore accanto a quello del Parma e alle spalle di quelli di Monza e Frosinone) non colloca le Fere sul podio in ottica campionato. Doveroso quindi restare con i piedi per terra.

Doveroso però anche evitare ingiustificati allarmismi permeati da incomprensibile apprensione o manifestazione di cautela eccessiva dal sapore vagamente retorico. Se ingaggiare 15 elementi (oltre al ritorno di Nesta, reduce dal prestito al Lecco) tra i quali 7 (Ghiringhelli, Sorensen, Capuano, Martella, Agazzi, Donnarumma e Pettinari) portano in dote circa 800 presenze tra massima divisione e torneo cadetto serve soltanto per puntare alla salvezza qualcosa non quadra. Certo, prima si ottiene la salvezza e prima si alza l’asticella (concetto ovvio, scontato, ma da ribadire). Eppure con una rosa del genere appare ragionevole sperare di stazionare stabilmente nella parte sinistra della classifica, con lo sguardo rivolto  sull’ottavo posto che garantisce i play off. E appare ragionevole perfino al cospetto di una concorrenza terrificante.

 

Foto: Stefano Principi

EDITORIALE

Momento difficile ed esonero del Mister ! Cosa sta succedendo?

Published

on

Una squadra in stato confusionario quella vista questa sera all’Arena Garibaldi di Pisa, lontana parente di quella di inizio campionato. Pesante involuzione che fa pensare i tifosi e la domanda sorge spontanea: cosa sta succedendo?

Poi arriva così, come un fulmine a ciel sereno, a fine partita la notizia dell’esonero del mister Cristiano Lucarelli, scelta giusta? Scelta sbagliata? Sarà solo il tempo a dircelo, per ora non possiamo far altro che ringraziare l’allenatore più vincente della storia delle Fere.

Grazie di tutto mister.

Continua a leggere

EDITORIALE

Ternana, adesso riposa e ritrova lucentezza !

Published

on

Partita scialba e senza emozioni quella di ieri al Liberati tra Ternana e Brescia, la squadra di Lucarelli firma il terzo pareggio a reti bianche consecutivo, una stranezza se si pensa a quello che è stato il percorso dei rossoverdi da quando il tecnico livornese è sulla panchina delle Fere.

Una Ternana stanca ed imprecisa non riesce praticamente mai ad impensierire la retroguardia bresciana che annulla ogni azione tentata dai rossoverdi.

La stanchezza della squadra la si evince specialmente dai suoi giocatori di maggior classe, Palumbo e Partipilo in particolare non riescono ad esprimersi come tutti noi li conosciamo, facendo una fatica enorme in campo anche nelle situazioni più semplici.

Adesso c’è la pausa, mai momento fu più idoneo per tirare il fiato e staccare un po’ la spina, la Ternana delle 5 vittorie consecutive non è morta, siamo sicuri che i ragazzi torneranno a farci divertire ed esultare insieme, ma ora è tempo di spegnere i riflettori, di ricucire le sbucciature sulle ginocchia per poi tornare nell’arena più forti e motivati che mai.

Continua a leggere

EDITORIALE

Ternana, ricomincia da uno

Published

on

Parafrasando un vecchio film del grande Massimo Troisi “Ricomincio da tre” possiamo usare questo titolo per la nostra Ternana con “Ricomincio da uno”.

Un pareggio strappato in quel di Bari in uno stadio caldissimo con più di 35 mila presenze, per come si era messa la partita penso che molti di noi avrebbero firmato per non perderla poiché la Ternana oggi ha sbagliato molto specialmente in fase di possesso, passaggi sbagliati, palle perse ingenuamente hanno spesso spianato la strada alla squadra di Mignani che però non è riuscita mai a centrare il colpo grosso.

Si poteva fare meglio? Certamente si, la Ternana per una volta è stata aiutata dalla buona sorte.

Oggi la prestazione non c’è stata, ma c’è stato molto coraggio a giocarcela a viso aperto anche quando si rischiava di capitolare, questo è sintomo che la squadra ha molto coraggio e stà a noi accompagnarla alla vittoria!

Continua a leggere

Le più lette