Connect with us

EDITORIALE

Coppa Italia: Ternana 1-1 Avellino (5-4 d.c.r.). Furlan elimina i Lupi dal dischetto. Partita sofferta, le fere volano al Dall’Ara di Bologna

Published

on

Termina 5-4 ai calci di rigore, il primo match della Ternana 2021/2022, contro l’Avellino di Piero Braglia, già noto nella scorsa stagione per aver cercato di mettere i bastoni fra le ruote ad una corazzata che ha vinto entrambe le sfide all’andata e al ritorno contro i lupi campani.

La Ternana infatti, il prossimo 16 Agosto sarà al Dall’Ara per sfidare il Bologna di Siniša Mihajlović.

E’ stata anche la prima partita aperta al pubblico (1.497 spettatori) con green pass alla mano dopo quasi un anno di totale assenza dal Liberati.

Tra i titolari di Lucarelli ci sono i neo acquisti Ghiringhelli e Agazzi, davanti a Peralta, Falletti, Furlan e Vantaggiato.

Match fin da suubito complicato per le Fere, con i lupi che si esercitano in diversi interventi scomposti e pericolosi soprattutto sul temuto Cesar Falletti.

Al 25′ i campani passano immeritatamente in vantaggio con il primo tiro in porta eseguito da D’Angelo ben servito da Bernardotto.

L’Avellino si esalta, e si rende di nuovo pericoloso con una conclusione dalla distanza di Carriero.

Sullo scadere del primo tempo rapida combinazione tra Furlan e Falletti con il tiro dell’uruguaiano che termina sopra la traversa.

Secondo tempo senza sostituzioni per entrambe le compagini.

Al 52′ grande azione in solitaria di Peralta che serve Vantaggiato ma la conclusione del numero 10 rossoverde termina ampiamente fuori.

Lucarelli, a questo punto effettua un doppio cambio inserendo Pettinari e Paghera al posto di Proietti e Vantaggiato.

Dieci minuti più tardi la Ternana, trova il meritato pareggio grazie ad uno splendido assist di Salzano che serve Pettinari la cui conclusione si stampa sulla traversa e, sul prosieguo dell’azione, Falletti infila in rete per l’1-1.

Grandissime proteste degli ospiti per un presunto fuorigioco ma per Baroni è tutto regolare.

Al 76′ Lucarelli fa uscire Cesar Falletti per non rischiare un serio infortunio dopo l’ennesimo fallo subito, e non fischiato, al suo posto entra Mazzocchi.

Successivamente spazio anche a Sørensen e Capone per Peralta e Ghiringhelli.

Al 92′ Kontek ferma irregolarmente al limite dell’aria Plescia lanciato a rete: espulsione diretta e Ternana in 10 per tutti i tempi supplementari.

Entrambi gli allenatori optano per il 6° cambio e Lucarelli sceglie di far entrare Celli al posto di Agazzi.

Al 100′ l’Avellino colpisce la traversa con Matera dal limite dell’area. Nel secondo tempo supplementare non succede più nulla e si va ai rigori.

La Ternana inizia malissimo la lotteria dei rigori con Paghera e Capone che sbagliano i penalty, ma peggio fa l’Avellino che sbaglia al terzo, quarto e quinto rigore con De Francesco, Maniero e Rizzo, il rigore decisivo è firmato da Furlan che proietta le fere ai trentaduesimi di finale di Coppa Italia, contro il Bologna di Siniša Mihajlović, incontro previsto per lunedì 16 alle ore 18:00 allo stadio Dall’Ara, il match andrà in diretta anche su Italia Uno.

Il tabellino:

Ternana (4-2-3-1): Iannarilli; Ghiringhelli (81′ Capone), Boben, Kontek, Salzano; Agazzi (91′ Celli), Proietti (58′ Pettinari); Peralta (81′ Sørensen), Falletti (76′ Mazzocchi), Furlan (c); Vantaggiato (58′ Paghera). A disposizione: Casadei, Morlupo, Russo, Onesti.

Allenatore: Cristiano Lucarelli

Avellino (3-5-1-1): Forte; Silvestri, Dossena, Scognamiglio; Ciancio (91′ Rizzo), Carriero (80′ Matera), Aloi (c), D’Angelo (67′ Maniero), Mignanelli (57′ Tito); Mastalli (67′ De Francesco); Bernardotto (57′ Plescia). A disposizione: Pane, Pizzella, Sbraga, Miceli, Messina.

Allenatore: Piero Braglia

Arbitro: Niccolò Baroni di Firenze

Assistenti: Claudio Barone e Daisuke Emanuele Yoshikawa di Roma1

IV ufficiale: Ermanno Feliciani di Teramo

Reti: 62′ Falletti (T); 25′ D’Angelo (A)

Ammoniti: 33′ Proietti, 44′ Ghiringhelli, 94′ Paghera (T); 10′ Mignanelli, 19′ Dossena, 40′ Carriero, 63′ Aloi, 103′ Silvestri (A)

Lucarelli (T)

Espulso: 90+2′ Kontek (T)

Spettatori: 1.497 per un incasso di 14 mila 488 euro

 

GALLERIA FOTOGRAFICA:

fallettiPRS_4255
esultanza ternanaPST_3569
furlanPRS_4904
fallettiPRS_4255 esultanza ternanaPST_3569 furlanPRS_4904

Fotografie di Stefano Principi

 

VIDEO:

EDITORIALE

Momento difficile ed esonero del Mister ! Cosa sta succedendo?

Published

on

Una squadra in stato confusionario quella vista questa sera all’Arena Garibaldi di Pisa, lontana parente di quella di inizio campionato. Pesante involuzione che fa pensare i tifosi e la domanda sorge spontanea: cosa sta succedendo?

Poi arriva così, come un fulmine a ciel sereno, a fine partita la notizia dell’esonero del mister Cristiano Lucarelli, scelta giusta? Scelta sbagliata? Sarà solo il tempo a dircelo, per ora non possiamo far altro che ringraziare l’allenatore più vincente della storia delle Fere.

Grazie di tutto mister.

Continua a leggere

EDITORIALE

Ternana, adesso riposa e ritrova lucentezza !

Published

on

Partita scialba e senza emozioni quella di ieri al Liberati tra Ternana e Brescia, la squadra di Lucarelli firma il terzo pareggio a reti bianche consecutivo, una stranezza se si pensa a quello che è stato il percorso dei rossoverdi da quando il tecnico livornese è sulla panchina delle Fere.

Una Ternana stanca ed imprecisa non riesce praticamente mai ad impensierire la retroguardia bresciana che annulla ogni azione tentata dai rossoverdi.

La stanchezza della squadra la si evince specialmente dai suoi giocatori di maggior classe, Palumbo e Partipilo in particolare non riescono ad esprimersi come tutti noi li conosciamo, facendo una fatica enorme in campo anche nelle situazioni più semplici.

Adesso c’è la pausa, mai momento fu più idoneo per tirare il fiato e staccare un po’ la spina, la Ternana delle 5 vittorie consecutive non è morta, siamo sicuri che i ragazzi torneranno a farci divertire ed esultare insieme, ma ora è tempo di spegnere i riflettori, di ricucire le sbucciature sulle ginocchia per poi tornare nell’arena più forti e motivati che mai.

Continua a leggere

EDITORIALE

Ternana, ricomincia da uno

Published

on

Parafrasando un vecchio film del grande Massimo Troisi “Ricomincio da tre” possiamo usare questo titolo per la nostra Ternana con “Ricomincio da uno”.

Un pareggio strappato in quel di Bari in uno stadio caldissimo con più di 35 mila presenze, per come si era messa la partita penso che molti di noi avrebbero firmato per non perderla poiché la Ternana oggi ha sbagliato molto specialmente in fase di possesso, passaggi sbagliati, palle perse ingenuamente hanno spesso spianato la strada alla squadra di Mignani che però non è riuscita mai a centrare il colpo grosso.

Si poteva fare meglio? Certamente si, la Ternana per una volta è stata aiutata dalla buona sorte.

Oggi la prestazione non c’è stata, ma c’è stato molto coraggio a giocarcela a viso aperto anche quando si rischiava di capitolare, questo è sintomo che la squadra ha molto coraggio e stà a noi accompagnarla alla vittoria!

Continua a leggere

Le più lette