Connect with us

NEWS

Cosenza-Ternana: numeri del match e probabili formazioni

Published

on

Cinque giornate alla fine del girone di andata. Nella prima di queste la Ternana affronterà il Cosenza in trasferta. Il match contro i calabresi assume una grande importanza soprattutto a livello di classifica: le Fere dovranno assolutamente cercare di portare a casa il bottino pieno per dare una sterzata decisiva. I rossoblù pur essendo reduci dalla brutta sconfitta nel derby contro il Catanzaro e navigano in acque tranquille e attualmente occupano la nona piazza. Finora hanno fatto una loro forza le gare tra le mura amiche del “San Vito-Gigi Marulla” rivelandosi seste per rendimento. I rossoverdi, invece, si trovano al penultimo posto e dall’avvento di Breda sono reduci da due pareggi consecutivi contro Spezia e Palermo. L’ultimo precedente tra le due compagini risale alla scorsa stagione quando terminò con un risultato ad occhiali.

Venendo alle scelte dei due tecnici, Fabio Caserta dovrà fare a meno dello squalificato Venturi e con le noie muscolari di Marras (convocato lo stesso). Nel consueto 4-2-3-1 Micai in porta, difesa a quattro con Martino, Sgarbi, Meroni e D’Orazio. Calò e Praszelik dovrebbero essere i due mediani. In avanti il tridente composto da Canotto, Voca e Tutino agirà dietro l’unica punta Forte (da capire se sarà della gara in quanto nelle ultime ore indagato per calcioscommesse). Quanto alla Ternana, Roberto Breda dovrà fare sicuramente a meno dello squalificato Corrado e degli infortunati Favilli e Viviani. In porta Iannarilli, nella difesa a tre Diakité e Lucchesi saranno i braccetti laterali con Capuano centrale. Sugli esterni confermato Casasola a destra mentre Celli prenderà il posto di Corrado a sinistra, in mezzo De Boer e Labojko. Sulla trequarti il solito Falletti che agirà dietro le due punte Raimondo e Distefano. Possibile impiego dal primo minuto anche per lo scalpitante Dionisi. Prima chiamata per il promettente Primavera Edoardo Della Salandra. Ex dell’incontro l’attaccante Simone Mazzocchi e il difensore Andrea Rispoli.

PROBABILI FORMAZIONI
COSENZA (4-2-3-1)
: Micai; Martino, Sgarbi, Meroni, D’Orazio; Calò, Praszelik; Canotto, Voca, Tutino; Forte.
A disp: Marson, Cimino, Fontanarosa, La Vardera, Rispoli, Florenzi, Zuccon, Arioli, Crespi, Marras Mazzocchi, Zilli. All. Caserta

TERNANA (3-4-1-2): Iannarilli; Diakité, Capuano, Lucchesi; Casasola, De Boer, Labojko, Celli; Falletti; Raimondo, Distefano.
A disp.: Brazao, Vitali, Mantovani, Sorensen, Favasuli, Luperini, Marginean, Pyyhtia, Della Salandra, Dionisi, Garau. All.: Breda

Continua a leggere
Leggi i commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NEWS

Vittoria meritata e convincente con una prestazione difensiva di assoluto livello !

Published

on

La Ternana porta a casa una vittoria di grande importanza. E i motivi per definirla così possono essere diversi: lasciarsi alle spalle la delusione di una settimana fa contro lo Spezia, riportare punti pesanti per la lotta alla salvezza, chiudere la gara con un clean sheet e le prestazioni di livello di alcuni giocatori.

Partiamo da presupposto che i rossoverdi scesi in campo hanno tutti raggiunto almeno la sufficienza. Una gara di spessore da parte dell’intero gruppo. Insomma, tutti bene e tutti con la testa verso l’obiettivo.

È stato ed è fondamentale ritrovare un ottimo Favilli, preciso nelle sponde e convinto nelle giocate. L’attaccante rossoverde si è sacrificato per la squadra anche in fase difensiva ed ha impensierito più volte Bardi. Insomma, una gara davvero convincente.
Torna al goal Raimondo con una realizzazione decisiva per mettere in ghiaccio la partita. Ci mette appena dieci minuti per siglare la rete dello 0-2. Da sottolineare la prestazione di Luperini, motorino instancabile per tutta la partita. Preciso e dinamico, puntuale e energico. Bene anche tutti i subentrati come detto da Mister Breda. Cresce nella gara il talento Lorenzo Amatucci, si abbassa per giocare la palla da dietro e si dimostra un calciatore estremamente intelligente. L’intervista a fine gara agli amici delle redazioni locali è da Serie A.

Ma oggi vogliamo menzionare la prestazione di livello della difesa rossoverde: Sgarbi, Capuano, Lucchesi. Aggiungendo anche il contributo di Iannarilli (quasi mai sollecitato nel primo tempo, ma decisivo nel secondo soprattutto su Blanco), Dalle Mura e gli esterni Carboni e Casasola (Sempre pronti nella fase di spinta e fondamentali nelle chiusure basse quando i terzini granata si alzavano).

Il trio difensivo gestisce bene in misure e marcature. Ottima la direzione delle ampiezze con Amatucci che si affianca a capitan Capuano per far partire l’azione da dietro. Il controllo della zona “ombra” e zona “luce” tra Capuano e i due braccetti oggi risulta essere stata praticamente impeccabile, a parte un momento del primo tempo quando Melegoni ha impensierito con un’incursione. I due ai lati del capitano si sono spesso alzati, permettendo ai quinti di giocare alti e spingere con continuità. Sono invece state determinanti e impeccabili le marcature praticamente a uomo su Gondo e Antiste prima e su Pettinari e Portanova successivamente. La partita a tutto campo e il goal d’autore di Sgarbi regalano quella che è stata una performance completa.
E quando la difesa funziona si vede. Soprattutto quando si lavora con serietà e determinazione per tutta la settimana.

Bene così, ma la strada è ancora lunga e davanti alle Fere si prospettano 13 partite di fuoco.
È stato detto da tutti e lo diciamo anche noi: testa al Lecco!

Foto: Ternana Calcio

Continua a leggere

MATCH DAY

Le dichiarazioni di Mister Nesta al termine di Reggiana 0-2 Ternana

Published

on

Continua a leggere

MATCH DAY

Le dichiarazioni di Mister Breda al termine di Reggiana 0-2 Ternana

Published

on

Continua a leggere

Le più lette