Connect with us

FOCUS

Catanzaro vs Ternana 2-1: Fere sconfitte, tanti errori sotto la lente d’ingrandimento

Published

on

La sfida sul neutro di “Via del Mare” tra Catanzaro e Ternana termina 2-1 in favore dei giallorossi. Un vivace primo tempo si chiude in parità sul risultato di 1-1. Ad aprire le marcature per i calabresi è Biasci (al primo gol nel campionato cadetto dopo una lunga gavetta in Serie C) il quale approfitta di una grossolana disattenzione difensiva delle Fere e mette in rete con un tap-in vincente dopo il colpo di testa di Iemmello respinto da Iannarilli. La Ternana si fa vedere in avanti maggiormente con alcune conclusioni dalla distanza di Falletti e trova il pari grazie alla prima marcatura tra i professionisti del giovane scuola Bologna Antonio Raimondo abile a mettere alle spalle di Fulignati con una pregevole scivolata su assist di Mantovani. Altra ghiotta occasione capita nella testa del neoentrato Favilli ma l’estremo difensore giallorosso non si fa trovare impreparato.
Nonostante i rossoverdi sembrano averne di più, sul finale arriva la più classica delle beffe con il rigore causato da Proietti e capitalizzato da Vandeputte.

La gara odierna ci fa capire che è ancora molto da migliorare e in tal senso si spera che negli ultimi giorni di mercato possano arrivare quei tasselli che servono per completare al meglio una rosa che ha assolutamente bisogno di innesti di categoria.
Quanto al calcio giocato si dovranno ricaricare subito le pile perché mercoledì arriverà al “Liberati” la Cremonese reduce da due pareggi.

Qual è il vostro giudizio?

#ForzaFere 🔴🟢

FOCUS

Una prova di carattere e di qualità, ma che bel gruppo questa Ternana !

Published

on

Il periodo è difficile ed è stato particolarmente complicato. Non ne siamo usciti, ci mancherebbe.
Ci vorrà tempo, servirà pazienza ma qualcosa è cambiato.
Ieri a Cosenza le Fere hanno mostrato diversi lati interessanti, sono emerse delle caratteristiche nei 95 minuti che fino ad ora non avevamo visto. O per lo meno le avevamo notate ma a sprazzi e sicuramente non nella stessa partita.

Nella gara di ieri sono emerse peculiarità che ci fanno ben sperare: la Ternana ha saputo soffrire, ha tremato ma non ha mai mollato. La Ternana ha lottato, ha alzato la testa e ha festeggiato sotto la curva con i circa 70 rossoverdi giunti in terra calabrese. Ció che ci è piaciuto è il cinismo e il coraggio mostrato.

Le Fere sono state sotto pressione per almeno la prima mezz’ora abbondante del primo tempo, ma non hanno mai lasciato un centimetro agli avversari. Compatti, determinati e coraggiosi.
Insomma, ci siamo spaventati al goal del pareggio su rigore. Abbiamo visto i fantasmi delle settimane passate. E invece i rossoverdi hanno continuato a macinare gioco e con grande voglia si sono andati a prendere i 3 punti, nonostante il solito arbitraggio insufficiente.

Dulcis in fundo: l’aspetto che più ha convinto è vedere tutti gli interpreti chiamati in causa dare il 100%, i compagni esultare al massimo tra loro, gli abbracci e la felicità dell’intero spogliatoio. E tutte le solite voci e chiacchiericci da social che vengono allontanate.

Avanti così Fere, adesso arriva la Feralpisaló a Terni per una gara di un’importanza enorme.
Crediamoci tutti insieme !!

 

Foto: Ternana Calcio

Continua a leggere

EDITORIALE

Ternana ultima e in crisi: “la società sta valutando …” Ma che cosa valuta?

Published

on

La Ternana è ultima in classifica in coabitazione con la Feralpisaló. La Ternana è in crisi nera, di gioco e di risultati. A dire la verità è da oltre un anno che i rossoverdi vivono momenti di grande difficoltà: mai una vittoria nelle ultime 20 trasferte, per esempio.

Oggi è arrivata l’ennesima sconfitta e il Liberati non è più amico delle Fere. Di solito le salvezze si conquistano facendo punti all’interno della propria fortezza e invece così non è. In 12 partite, 10 goal fatti e 16 subiti. Solo 6 punti in classifica, media di 0.5 a gara: da retrocessione diretta già a Febbraio. Le ultime 18 gare di Mister Lucarelli segnano 14 sconfitte ed una sola vittoria.
I numeri non mentono mai e spesso sono spietati. Ma questo è.

Mister Lucarelli ha disertato nuovamente la conferenza stampa e si è presentato al suo posto Stefano Capozucca dicendo chiaramente che c’è delusione e che insieme al Presidente Guida si prenderà una decisione e che allo stesso diesse è stato affidato il completo potere decisionale. Insomma la frase ripetuta più volte è stata: “stiamo valutando ..”.
Noi della redazione di TernanaLive, ci siamo posti il quesito: “Che cosa stanno valutando?”.
È chiaro che l’argomento ruota attorno alla figura di Mister Lucarelli e al suo possibile sostituto.
Ma ciò che non riusciamo a capire è come mai ci siano riflessione e valutazioni in corso. O si decide di proseguire con il tecnico livornese o si decide di cambiarlo. E se dopo 12 giornate la Ternana si ritrova ultima a soli 6 punti, ci risulta strano e abbastanza insolito che non si sia “valutato” nulla fino ad ora. Su cosa bisogna “riflettere”? Che altro c’è da “valutare”?
Scusate, saremo limitati noi, ma davvero non riusciamo a comprendere.
Implicitamente ci viene detto che ad oggi il problema non si è posto? Che una decisione così importante sarebbe stata preso solo in caso di cocente sconfitta contro il Venezia? Sarebbe assurdo!

In un momento complicato (eufemismo) come questo a nostro avviso non serve riflettere, non serve valutare. Per provare a riprendere la strada verso la salvezza serve agire! E serve farlo rapidamente, perché in teoria le idee sarebbero dovute essere già chiare. Lucarelli si o Lucarelli no. In caso di esonero il sostituto dovrebbe essere già individuato. In caso di permanenza del tecnico, che venga dichiarato esplicitamente e che si provi a cambiare qualcosa.

Attendiamo con impazienza le valutazioni e i vari ragionamenti. Ma i ternani meritano rispetto e non questa lenta e dolorosa agonia!

Continua a leggere

FOCUS

La nuova Ternana targata Guida si presenta

Published

on

A 100 giorni dall’ufficializzazione del passaggio societario la nuova Ternana targata Nicola Guida si presenta alla città e alla stampa con il nuovo organigramma societario.

A prendere la parola fin da subito è proprio il Presidente Guida: “Grazie a tutti coloro che ci hanno supportato fino ad ora. Forse questa presentazione avremmo dovuto farla prima ma abbiamo preso la squadra a stagione in corso. Questa è la presentazione della società e cerchiamo di farvi capire come ci siamo strutturati. Non paleremo di calcio. Speriamo di fare un bel percorso insieme. “

Successivamente la parola a Antonio Margiotta, vicepresidente rossoverde: “Mi occupo di investing banking. Sono a capo di una banca e curo le operazioni straordinarie. Seguo molto il mondo delle istituzioni. Fino a poco tempo fa ero nel consiglio di amministrazione di Cassa depositi e prestiti. A Guida mi lega una reciproca stima. L’operazione di acquisizione ha una sua liturgia nella sua complessità. Noi l’abbiamo vissuta anche di corsa. Spesso ci si dimentica che il calcio è un gioco ma le società sono aziende. Siamo qui per fare un plauso agli uomini e alle donne che lavorano quotidianamente per i colori di questa squadra e questa società. C’è una squadra di grande qualità ed eccellenza. Siamo tutti con grande spirito di servizio pronti a supportare questi colori. E’ stato bello vedere allo stadio tanti bambini tifare la Ternana.”

Valerio Toniolo, Consigliere del CDA: “Ringrazio il presidente Guida. Una sfida anche per il territorio. Io sono un dirigente sportivo. Ho fatto Comitato Milano-Cortina. A Palazzo Chigi mi occupavo delle cerimonie. Il mio contributo in qualità di consigliere di amministrazione cercheremo di consigliere il presidente sui precorsi migliori da seguire. Siamo tutti un pò in corsa. Guida è entrato in corsa. Nello sport progetto e programma porta ai risultati. Noi oggi dobbiamo fermarci e metterlo a terra. Una programmazione fatta in corsa non ci ha consentito di ragionare come avremmo voluto. Lo faremo. Credo che la società ha avuto un ottimo approccio sia con il direttore generale e operativo. Società sana, fatta di persone per bene, che amano il proprio lavoro ed hanno una voglia terribile di fare del bene. La Ternana ha grande attenzione dalle Istituzioni e dalla città. Noi dobbiamo lavorare per rafforzarla. La Ternana c’è e ci sarà”.

Parola poi al Direttore Operativo Giuseppe D’Aniello: “Abbiamo confermato quasi tutti. Non per dare una semplice e banale continuità ma perché ho e abbiamo collaboratori e colleghi validissimi. Ho portato qui un simbolo, come lo definisco, che in questi anni di carriera non ho mai ricevuto e che rappresenta l’emblema di questo gruppo. Un’area corporate formata da persone validissime e che concorrono per un solo obiettivo “.

 

 

 

Continua a leggere

Flash News