Connect with us

EDITORIALE

Ternana prima in solitaria – Onore alle Fere, ma è giusto rimanere con i piedi per terra

Published

on

Quanto vale il primato in classifica delle Fere dopo 9 turni di campionato, ossia dopo un quarto scarso di stagione? Molto sul piano psicologico, vedi grande entusiasmo della tifoseria e livelli di consapevolezza e di autostima del gruppo. Poco a livello pratico. Perché ad una sola lunghezza di distanza (18 punti contro 19) ci sono Genoa (di scena sabato al “Liberati”), Bari (da affrontare al San Nicola venerdì 28 ottobre), Frosinone (scontro diretto in programma allo “Stirpe” lunedì 26 dicembre) e Reggina. Ma soprattutto perché con 29 gare da disputare e quindi con 87 punti ancora in palio ad ogni compagine, Ternana compresa, potrebbe accadere di tutto, in positivo e in negativo. Inoltre questa squadra, salvo le brutte prestazioni sfociate nelle sconfitte di Ascoli e Modena, ha sempre offerto prestazioni buone se non addirittura ottime, vincendo con pieno merito contro Perugia, Cittadella, Palermo e Benevento, superando a fatica ma senza rubare nulla Reggina e Parma e recriminando a giusta ragione per lo sfortunato pareggio casalingo contro il Cosenza. Dunque al momento si registrano 2 sconfitte (giuste), un pareggio (decisamente “avaro”) e 6 vittorie, con 16 gol realizzati (uno in meno rispetto alla Reggina e 2 in meno rispetto al Bari) e 11 subiti (come Ascoli, Bari, Cosenza e Modena e alle spalle di Reggina, Genoa, Frosinone, Cagliari, Parma e Benevento). Insomma, dopo un avvio col freno a mano tirato (vedi doppio k.o. esterno contro Ascoli e Modena, successo interno contro la Reggina e pareggio beffardo contro il Cosenza) le Fere registrano una brusca accelerazione, con una straordinaria cinquina di vittorie, peraltro mai centrata nella B a girone unico. Eppure, al di là di qualsiasi scaramanzia che ci è del tutto estranea, è doveroso tenere i piedi per terra per una lunga serie di motivi, dal calendario complicato (vedi sopra) ai problemi di infermeria che al momento affliggono soprattutto il centrocampo. E in ogni caso la rinuncia forzata almeno fino a gennaio a Capuano, a nostro avviso per distacco migliore difensore in rosa, nel medio-lungo periodo rischia di incidere in negativo. Pessimismo eccessivo? No, sano realismo. Tuttavia nel frattempo è giusto rendere onore a tecnico, giocatori, dirigenza e proprietà. E applaudire a scena aperta i tifosi.

Continua a leggere
Leggi i commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

EDITORIALE

Momento difficile ed esonero del Mister ! Cosa sta succedendo?

Published

on

Una squadra in stato confusionario quella vista questa sera all’Arena Garibaldi di Pisa, lontana parente di quella di inizio campionato. Pesante involuzione che fa pensare i tifosi e la domanda sorge spontanea: cosa sta succedendo?

Poi arriva così, come un fulmine a ciel sereno, a fine partita la notizia dell’esonero del mister Cristiano Lucarelli, scelta giusta? Scelta sbagliata? Sarà solo il tempo a dircelo, per ora non possiamo far altro che ringraziare l’allenatore più vincente della storia delle Fere.

Grazie di tutto mister.

Continua a leggere

EDITORIALE

Ternana, adesso riposa e ritrova lucentezza !

Published

on

Partita scialba e senza emozioni quella di ieri al Liberati tra Ternana e Brescia, la squadra di Lucarelli firma il terzo pareggio a reti bianche consecutivo, una stranezza se si pensa a quello che è stato il percorso dei rossoverdi da quando il tecnico livornese è sulla panchina delle Fere.

Una Ternana stanca ed imprecisa non riesce praticamente mai ad impensierire la retroguardia bresciana che annulla ogni azione tentata dai rossoverdi.

La stanchezza della squadra la si evince specialmente dai suoi giocatori di maggior classe, Palumbo e Partipilo in particolare non riescono ad esprimersi come tutti noi li conosciamo, facendo una fatica enorme in campo anche nelle situazioni più semplici.

Adesso c’è la pausa, mai momento fu più idoneo per tirare il fiato e staccare un po’ la spina, la Ternana delle 5 vittorie consecutive non è morta, siamo sicuri che i ragazzi torneranno a farci divertire ed esultare insieme, ma ora è tempo di spegnere i riflettori, di ricucire le sbucciature sulle ginocchia per poi tornare nell’arena più forti e motivati che mai.

Continua a leggere

EDITORIALE

Ternana, ricomincia da uno

Published

on

Parafrasando un vecchio film del grande Massimo Troisi “Ricomincio da tre” possiamo usare questo titolo per la nostra Ternana con “Ricomincio da uno”.

Un pareggio strappato in quel di Bari in uno stadio caldissimo con più di 35 mila presenze, per come si era messa la partita penso che molti di noi avrebbero firmato per non perderla poiché la Ternana oggi ha sbagliato molto specialmente in fase di possesso, passaggi sbagliati, palle perse ingenuamente hanno spesso spianato la strada alla squadra di Mignani che però non è riuscita mai a centrare il colpo grosso.

Si poteva fare meglio? Certamente si, la Ternana per una volta è stata aiutata dalla buona sorte.

Oggi la prestazione non c’è stata, ma c’è stato molto coraggio a giocarcela a viso aperto anche quando si rischiava di capitolare, questo è sintomo che la squadra ha molto coraggio e stà a noi accompagnarla alla vittoria!

Continua a leggere

Le più lette