Connect with us

Senza categoria

Terni Col Cuore: ai nastri di partenza l’iniziativa “Al mare col cuore”

Published

on

E’ ai nastri di partenza l’iniziativa dell’associazione Terni col cuore, “Al mare col cuore”.

Per informazioni potete contattarci all’indirizzo email: ternicolcuore@ternanacalcio.com

Terni Col Cuore, dalla città, per la città!

https://www.youtube.com/watch?v=JinXaFnfiqw

Continua a leggere

Senza categoria

Il mese della Ternana – Come è andata? La nostra opinione

Published

on

Apriamo questa nuova rubrica rossoverde con un’analisi circoscritta all’ultimo mese della Ternana Calcio: tanti punti da tenere in considerazione come l’avvio di stagione, la fine del calciomercato e l’arrivo alla sosta dopo il Derby vinto.

Inizio di stagione caratterizzato da una discreta dose di mala sorte per la squadra di Lucarelli: tanti infortuni e soprattutto continuità di indisponibili che non hanno lasciato tregua al lavoro dello staff medico della Ternana. Dunque, obbligo nel dare spazio sin da subito ai nuovi arrivati che, per fortuna, hanno ben figurato e dimostrato immediatamente di poter stare in questa squadra e dire la loro in maniera positiva.

Veniamo a noi, inizio di stagione complicato con le sconfitte in Coppa Italia contro la Cremonese e nella prima di campionato contro l’Ascoli. In mezzo una vittoria importante in casa contro la Reggina (oggi capolista), una pesantissima sconfitta contro il Modena in terra emiliana e la conclusione del calciomercato. Potremmo parlare di Ternana double face perché si sono alternate prestazioni molto positive sul piano tecnico e corale a gare invece in piena contrapposizione. Ma qui è doveroso specificare che le pesanti assenze e l’avvio di stagione in sordina (sempre complicato per Lucarelli: “non sono mai partito forte”) possono giustificare qualche tentennamento iniziale.

E’ proprio dopo la gara con il Modena che c’è stato lo scatto d’orgoglio del team rossoverde, guarda caso in concomitanza con la conclusione del calciomercato (ribadiamo a nostro giudizio positivo perché sono stati tenuti tutti i big della scorsa stagione e perché in almeno ogni reparto si sono aggiunte due/tre pedine di grande rilievo). Società, Direttore e Mister hanno trasmesso tranquillità e sicurezza alla squadra e già con il Cosenza, nonostante una partita disputata per un intero secondo tempo in 10 uomini, i ragazzi di Lucarelli hanno più volte sfiorato la vittoria e l’avrebbero ottenuta se il sig. Luca Zufferli di Udine avesse arbitrato la partita secondo le norme classiche di una gara di calcio e Alessandro Marinelli di Jesi al VAR avesse semplicemente segnalato, richiamato o se volete fatto presente alcuni episodi molto chiari e ben visibili (espulsione di Panico, rigore su Favilli e rigore su Partipilo) che  pesano come un macigno sull’esito finale della partita.

I rossoverdi non si sono persi d’animo e nel giro di 15 giorni (compreso il pareggio con il Cosenza) raccolgono 7 punti. Frutto di due vittorie strepitose contro Parma e nel Derby col Perugia. Vittorie di grande significato e valore perché fare bottino pieno in casa dei crociati è cosa rara e difficile, soprattutto farlo con l’intero pacchetto offensivo praticamente ai box. Poi il Derby, vincerlo con clean sheet dopo che Iannarilli para un rigore sotto la Curva Nord a Di Carmine, ti carica e da ancora più gusto alla vittoria. Ah, farlo davanti a 12.000 spettatori vale ancora di più. 

Adesso però, dopo già una settimana senza calcio giocato, si rientra nel vivo e la palla passa nuovamente al campo (unico giudice insindacabile). Sosta che per certi versi arriva in un momento sfavorevole perché i ragazzi stavano acquisendo entusiasmo, dall’altra si ha modo di recuperare gli infortunati, gli “acciaccati” e coloro che sono arrivati verso la fine del mercato per migliorare l’intesa tattica e con il gruppo. Come dice il Mister: “da ogni situazione è importante ravvisare l’aspetto positivo” e noi ci uniamo al suo coro.

Manca ancora tanto, ma il motore del trattore è sempre stato acceso e la zona Play Off attualmente conquistata dai rossoverdi non è cosa fortuita. D’altronde il Presidente Bandecchi vuole il centro sportivo e lo stadio nuovo proprio per far allenare e giocare una squadra di grande livello che possa esprimersi in categoria superiore o per lo meno giocarsela sempre ad alti livelli.

Questa la nostra valutazione del mese rossoverde, ci aggiorniamo tra circa 30 giorni!

 

Foto: InDeHekken.net

Continua a leggere

NEWS

Ternana – Leone ruggisce in conferenza: “Orgoglioso di questo gruppo. Campionato di alto livello? È uno stimolo”

Published

on

La Ternana è più forte dell’anno scorso? “Non lo so. Abbiamo aggiunto centrimetri e forza e abbiamo ceduto quei ragazzi con meno minutaggio. Nel girone di ritorno senza Falletti abbiamo fatto  molti più punti dell’andata. Se siamo più forti lo vedremo sul campo.”

Soddisfatto? “Io per natura non sono mai contento, sono molto autocritico. Allo stesso tempo mi aspetto molto da tutti, perché siamo una squadra forte. Mi aspetto una grande crescita.”

Rifiuti? “Io non ne ho avuti. Bettella? Voleva giocare titolare. Benali? Ha avuto un problema personale.”

Portiere? “Ho grande fiducia in Iannarilli e non vedevo portieri migliori di lui in B sul mercato: È migliorato e ha un atteggiamento positivo. Così come tanti in questo gruppo è stato umile e sono orgoglioso. Questo gruppo ha dei valori encomiabili e sono emozionato nell’essere qui.”

Budget? “Il presidente non ci da grossi limiti. l’importante è avere equilibrio in spogliatoio. Coulibaly e Cassata? abbiamo il riscatto, li posso comprare. Sono stati scelti perché voglio giocatori con fame e voglia di riscatto. Abbiamo alzato il livello anche in allenamento, c’è competitività nel gruppo.”

Un portiere top? “C’è sempre la voglia di migliorare, a volte non ci si riesce. Va comunque dato merito al percorso di Iannarilli, e va aiutato a finire questo percorso. E’ una delle colonne portanti da quando sono qui.”

Il resto del roster? “Tutto non si può prevedere, in caso di infortunio di Iannarilli si vedrà come muoversi.”

Le riconferme dei top? “La prima parte di mercato è stato un mercato “interno”, c’erano ragazzi con sirene, è stata brava la società a far si che si solidificasse il gruppo. Competitività in squadra? Partecipiamo in un campionato di altissimo livello, è uno stimolo per tutti. Puntare in alto per me è motivo di orgoglio, se qualcuno sarà più bravo di noi ci riproveremo l’anno dopo.”

Soffi di vento? “Qui sono rimasti tutti. Falletti a Dubai? Uno scherzo.”

Benali? “Poteva sostituire inizialmente Falletti poi la mezz’ala o anche davanti la difesa.”

Lucarelli? “Gli piace scherzare, ma sapeva quello che volevamo. Anche lui voleva più fisicità. Sono stati presi ragazzi con valori tecnici e professionali importanti. Credo sia molto contento.”

La trattativa più difficile? “Corrado. L’inter per un momento era titubante e non si trovava un accordo sulla recompra.”

Raul Moro? “Non avevamo alternative se non pagare per il prestito.”

Un colpo per il quale mi han fatto i complimenti? “A me frega solo di vincere sul campo. In 15 anni che faccio questo lavoro le soddisfazioni sono altre, come ad esempio andare a prendere Pavoletti dal Casale.”

Coulibaly e Cassata? “sono giocatori che giocavano in A e vogliono tornarci. Hanno fame e mi piacciono i giocatori così. In allenamento ora c’è competitività, così si alza il livello”

Ulteriori rinnovi? “Si, ho lasciato per ultimo Defendi. E stato il primo che ho fatto quando ero qui. Marino ha dato tanto a questa società. Ci vedremo in questi giorni e parleremo del suo futuro in prospettiva.”

Mercato estero? “Lo stiamo seguendo, ero andato anche in Bulgaria per un 2004 ma non ci siamo riusciti. Vorrei prendere ragazzi di 17-18 anni, magari per la primavera, per farli ambientare il primo anno. Anche per la prima squadra ci abbiamo provato.”

Le favorite del campionato? “Non so fare pronostici, mi piace pensare una partita per volta”

Spalluto? “Ho voluto prenderlo, poi quando è capitata l’occasione Favilli l’ho preso subito. Purtroppo ho messo in difficoltà Spalluto ma lui è voluto rimanere nonostante le richieste. Rovaglia? continuerà il suo percorso di crescita.”

Settore giovanile? “Sto cercando di occuparmi di quello anche per limare quel gap con la prima squadra. Entro 2 anni vorrei colmarlo.”

Fullham? “Rapporto quotidiano.”

Difesa poco cambiata? “Non so chi dovevamo sostituire. Mantovani? Completa la difesa, ha caratteristiche che cercavamo”

Continua a leggere

NEWS

Ternanalive in diretta con “Passione Rossoverde”, questa sera dalle ore 21.15

Published

on

🔴🟢 Tifosi della Ternana questa sera saremo in diretta con una nuova puntata di “Passione Rossoverde” a partire dalle ore 21.15.
💰Insieme a Federico Bobbi e Marco Iapadre questa sera parleremo :

  • Della rovinosa sconfitta della Ternana a Modena.
  • Ci prepariamo ad entrare nell’ultimo giorno di calciomercato e analizzeremo i vari scenari che si potrebbero creare.
    📩💻 Mandateci i vostri messaggi in diretta e vi risponderemo ‼️
    📲💡 Seguiteci sui nostri social Instagram, Facebook, Twitter e sul canale Youtube “TernanaLive”.

Continua a leggere

Le più lette