Connect with us

L'ANGOLO DEL TIFOSO

90 ‘A PAURA

Published

on

Proprio cosí, la Ternana fa letteralmente paura. Con la vittoria di Monopoli l’armata rossoverde raggiunge quota 90 punti (con ancora una gara, l’ultima, da disputare).
90, nella nota “Smorfia”, rappresenta la paura, la sensazione che toglie il respiro e aumenta i battiti del cuore.

Dunque un fenomeno che nell’annata calcistica ormai conclusasi é stato compagno instancabile e fedele delle avversarie che hanno dovuto affrontare la Ternana. Insomma, i rossoverdi fanno davvero paura e i numeri (che non sbagliano mai) certificano un dominio assoluto, in lungo e in largo.

C’è però tutto un lato dell’associazione al 90 ben più ricca e fortunata. Nelle classi popolari fra le quali è nata la smorfia, uno dei modi più efficaci di fare soldi era quello di espatriare, non a caso infatti è diventata comune la frase “trovare l’America”, equivalente di migliorare la propria vita, di una svolta radiciale.

Non a caso la Ternana l’America l’ha trovata con la conquista della Serie B, punto di partenza e non di arrivo della societá rossoverde e della tifoseria.
Il 90 è tutto questo e ancora di più, è l’interpretazione del sogno, è l’euforia del tentare, l’amarezza del dover tentare ancora una volta, è la felicità di aver vinto.

E la Ternana ha vinto, continua a farlo e proseguirà a “mettere paura” alle sue avversarie.

Continua a leggere
Leggi i commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

L'ANGOLO DEL TIFOSO

L’angolo del tifoso: Calciomercato? Ragioniamo

Published

on

Siamo ormai giunti al 10 di luglio, i ragazzi sono a Cascia da 6 giorni, il ritiro è iniziato ed i ritmi di allenamento come tutti gli anni sono altissimi.

Sudano i ragazzi, suda lo staff e suda anche il nostro Direttore Sportivo che è in giro per lo stivale a cercare rinforzi per questa rosa, la quale dovrà provare quest’anno ad andare in serie A (parola del Presidente).

C’è sicuramente da dire che il calcio mercato sembra andare molto a rilento per tutte le squadre, sia di serie A che di serie B, pochi i colpi fatti e ancora meno quelli poi ufficializzati.

Detto ciò concentrandoci su di noi, possiamo essere contenti ad ora del mercato dei rossoverdi? Nì, cerchiamo di approfondire.

Considerando che siamo al 10 luglio ed il campionato inizierà tra 1 mese (più o meno), in entrata abbiamo ad oggi ufficializzato solamente 2 colpi, Di Tacchio e Corrado, aspettando che si ufficializzi anche il ritorno di Luka Bogdan e di un altro giocatore, l’under Samuele Spalluto.

Se di certo da una parte possiamo dire di aver portato in rossoverde un calciatore molto importante come Di Tacchio, di aver acquistato il cartellino di un ragazzo di belle speranze come Corrado ed essere riusciti a riportare a casa una pedina fondamentale come Bogdan, dall’altra possiamo aggiungere che la Ternana nel campionato passato si era salvata a Marzo e quindi avrebbe avuto tutto il tempo ed il vantaggio rispetto alle altre squadre di muoversi e magari chiudere già da molto alcuni obbiettivi che il Mister e la dirigenza si erano prefissati.

Sappiamo anche però che il mercato così come il calcio giocato non è una scienza esatta, tutto può succedere da un momento all’altro ribaltando qualsiasi situazione creata, quindi per questo motivo lascerei il beneficio del dubbio.

Ci sarebbe poi da approfondire anche la situazione portieri, diventata ormai un mantra di ogni sessione di calcio mercato estivo per la Ternana, una sorta di rito della ricerca dell’estremo difensore che tiene svegli e con patos tantissimi tifosi, sperando che quest’anno si riesca a concretizzare.

Quindi, se alla domanda: “sei felice del mercato fino ad ora?” la risposta, con tutta probabilità, sarebbe “Nì”.

Continua a leggere

EDITORIALE

Un arrivederci che sà di addio

Published

on

Triplice fischio.

Oggi si è tenuto l’ultimo allenamento della stagione e dunque lo “sciogliete le righe” di mister Lucarelli che ha sancito di fatto la fine della stagione rossoverde.

Da oggi il gruppo si saluta, c’è chi tornerà dalle famiglie e chi andrà a fare una bella vacanza in qualche località esotica, fatto stà che ognuno prenderà la propria strada per poi ritrovarsi a Terni il 1° luglio per dare inizio ad una nuova stagione. Al raduno pre ritiro ci sarà sicuramente gran parte della vecchia guardia, coloro che rientreranno dai prestiti e anche qualche volto nuovo (ne parleremo in avanti).

Gli ultimi giorni sono stati caratterizzati da momenti spensierati: prima un bel pranzo brasiliano ai bordi del rettangolo di gioco, poi un ulteriore cena insieme a tutte le ragazze della Ternana femminile, ai dipendenti e allo staff. Insomma, un clima sereno.

Un gruppo che ha, se ce ne fosse stato bisogno, ribadito la propria unione, dentro e fuori dal campo, una squadra che ha remato sempre nella stessa direzione insieme al mister e staff, un gruppo di ragazzi splendidi che ci hanno regalato moltissime gioie.

Con la fine del campionato e il calciomercato alle porte, purtroppo dobbiamo iniziare a prepararci a qualche addio doloroso ma inevitabile, ci si deve preparare a salutare sopratutto coloro che lo scorso anno ci hanno fatto vivere un sogno, gli uomini dei record, coloro che rimarranno per sempre scritti nel grande libro della storia rossoverde, ma soprattutto rimarranno scritti nel cuore di ognuno di noi.

Ancora ovviamente non sappiamo con assoluta certezza chi di loro sarà ad abbandonare la casacca della Ternana, ma sicuramente  qualcuno lo farà, e queste poche righe sono per loro, sono per ringraziarli di quanto fatto per Terni e per la Ternana, per aver ravvicinato i tifosi a questa maglia, per aver riacceso un entusiasmo che si era perso, per averci fatto sentire orgogliosi davanti a tutta Italia di tifare Ternana!

“La storia siamo noi, nessuno si senta offeso, siamo noi questo prato di aghi sotto il cielo. La storia siamo noi, attenzione, nessuno si senta escluso”.

Citando De Gregori, la storia siete voi, anzi… Le Fere siete voi!

Continua a leggere

L'ANGOLO DEL TIFOSO

Un silenzio assordante

Published

on

Mi sembra ovvio che ormai siamo ad un bivio per quanto riguarda la Ternana del futuro.

Da una parte abbiamo un presidente che è tornato dirompente sui social e che si ritiene deluso per non aver raggiunto almeno i play off dichiarando per il prossimo anno di voler vincere a tutti i costi il campionato di serie B, dall’altra abbiamo un mister in totale silenzio ormai da giorni.

Una situazione che sarebbe potuta essere anche normale se si parlava di una squadra che si è salvata a fatica in campionato soffrendo tutto l’anno, ma qui stiamo parlando di una Ternana che è arrivata decima in classifica senza mai soffrire più di tanto e senza mai essere coinvolta nelle zone della retrocessione.

Essendoci salvati ormai da un paio di mesi ed avendo tutto il tempo per programmare la stagione prossima, migliorando la rosa e far sì di mettere a disposizione di Lucarelli il maggior numero di pedine prima del ritiro, ad oggi stiamo invece in alto mare con un silenzio ed una incertezza sul futuro che fa male alla squadra e alla tifoseria tutta.

Continua a leggere

Le più lette